Tracciabilità
Tracciabilità

Il mondo nascosto, ma non troppo, della logistica

L’importanza della tracciabilità

All’interno di un magazzino, una delle cose sicuramente più importanti è la tracciabilità, che spesso con la movimentazione continua delle merci e con l’interscambio di personale, è difficile da attuare in modo preciso.

Le soluzioni tecnologiche RTLS (Real Time Location System) Linde per la localizzazione e tracciabilità delle merci e dei flussi di magazzino che Qualift mette a disposizione, diventano perciò fondamentali.

Le tecnologie per la tracciabilità

La scelta delle tecnologie per la tracciabilità da implementare in un magazzino andrà studiata insieme al cliente, in base a diversi fattori come spazi, numero di carrelli e tipologia di merci.

• Tecnologia LIDAR: soluzione con laser 3D che calcola la posizione dello stoccaggio della merce utilizzando le coordinate x,y,z partendo dal punto “0,0”, integrata con sensore di altezza e sensore di presenza pallet. Ottima se c’è un piccolo numero di carrelli

Active TAG RFID: soluzione che utilizza lettori che potrebbero essere installati sulle pareti o sui carrelli in 2 diverse soluzioni. Active RFID TAG sui carrelli e lettori installati sul soffitto o sulla parete e soluzione con TAG attiva RFID installati su soffitto o parete e lettori sul carrello. Anche questa è una buona soluzione se il numero di carrelli elevatori non è così elevato.

Passive TAG RFID: un lettore sotto i carrelli per leggere un TAG sul pavimento in modo da avere la posizione esatta per il pallet. Per gli scaffali dobbiamo installare anche un TAG sul pavimento di fronte alla posizione e utilizzare sensori di altezza e sensore di presenza sui carrelli elevatori per definire quando prendiamo o rilasciamo un pallet. In alternativa, un lettore per leggere il codice del pallet quando lo prendiamo a bordo nel mezzo. Questa soluzione dipende dal numero di posizioni e dal numero di pallet.

Ultra Wide Band: soluzioni con ancore e TAG con una tecnologia che utilizza un’alta frequenza per misurare la distanza in ogni momento dai carrelli elevatori e dalle ancore. Con almeno 3 ancore visibili è possibile calcolare la posizione dei carrelli con una precisione di 5-10 cm e tramite l’utilizzo di lettori di codici a barre è possibile combinare le informazioni necessarie per trovare la posizione esatta delle merci. Ottima soluzione per una piccola area con molti carrelli elevatori.

Camera: permette di visualizzare il pavimento e le imperfezioni o marker di riferimento dipinti o applicati a terra del pavimento stesso per capire in che direzione si sta muovendo il carrello. Ottima soluzione in caso di molte macchine.

D-GPS: permette tramite tecnologia GPS a bordo dei carrelli elevatori e una stazione locale aggiuntiva, di ottenere una posizione nell’arco di mezzo metro. Un sistema migliorativo in caso di molte macchine.