Material_flow_consulting_201907
Intralogistica e automazione

Il termine intralogistica indica i flussi di merce che si muovono all’interno delle varie aree di un’azienda.

È un concetto trasversale, ingloba quindi tecnologie, spazi, carrelli elevatori, visioni industriali. Secondo Qualift i pilastri dell’intralogistica sono: automazione, customizzazione, energia e connettività.

Oltre a un’ampia gamma di mezzi all’avanguardia, Qualift pone l’accento sui sistemi di automazione come soluzione per la gestione delle flotte, per l’assistenza alla guida e su una serie di servizi di consulenza e soluzioni intralogistiche:

  • analisi flussi movimentazione materiale
  • studio e sviluppo del layout ottimale del magazzino
  • soluzioni software e hardware
  • sistemi di scaffalature
  • soluzioni di automazione di magazzino
  • robot AGV con navigazione infrastructure free. La macchina crea una mappatura 2D del magazzino e dopo una pulizia della mappa, crea percorsi ottimali per prelievi e depositi.
  • carrelli elevatori automatizzati, per combinare efficienza e sicurezza
  • sistemi di sicurezza integrati ai carrelli elevatori

L’obiettivo di Qualift è aiutare le aziende a ottimizzare, con queste soluzioni, i flussi di magazzino con precisione e garantendo il massimo della sicurezza agli operatori. Aggiungiamo valore alle operazioni logistiche, con sistemi di guida assistita all’interno dei carrelli intelligenti e con carrelli di serie combinati con hardware e software per l’automazione dell’intero flusso di merci. Forniamo inoltre strumentazioni per ottimizzare l’utilizzo di tutti i carrelli della flotta e per costruire soluzioni supply chain customizzate e integrate. Un servizio per un sistema intralogistico automatizzato a 360 gradi, con un occhio di riguardo alle tecnologie 4.0.

Per permettere il funzionamento di un sistema logistico, insieme ai carrelli automatizzati con hardware e software integrato, un ruolo importante lo svolgono gli impianti di radiofrequenza, costituiti da un insieme di specifici prodotti basati sulla trasmissione dei dati via etere. Questi permettono di collegare i lavoratori in movimento all’interno del magazzino al sistema di gestione del magazzino stesso, che definisce loro le varie missioni di movimentazione. Le principali componenti di un sistema di radiofrequenza sono i ripetitori radio collegati in rete cablata al software di gestione, che si suddividono in parti fisse e parti mobili: terminali veicolari installati sui carrelli e terminali palmari.

video_intralogistica_e_automazione